Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Data - 24/09/2021
21:00 - 23:00

Luogo di ritrovo
Chiesa di San Giuseppe (piazzetta Giovanni Paolo II, angolo via Manzoni)

Categoria


Venerdì 24 settembre a partire dalle ore 21.00, la sezione di Alba Langhe e Roero “Publio Elvio Pertinace” dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri,  propone un evento serale con una duplice formula nuova e coinvolgente di conferenza & rievocazione, presso gli spazi del poliedrico Centro culturale San Giuseppe.

L’evento si tiene in concomitanza con la  Notte dei Ricercatori, un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei.

I posti sono limitati, l’ingresso è gratuito, la prenotazione è gradita e consigliata, si effettua compilando il modulo in fondo a questa pagina.

La sezione di Alba dell’Istituto internazionale di Studi Liguri è lieta di invitare la S.V. all’ evento di divulgazione degli Antichi Liguri, popolo originario di Langhe e Roero (e molti altri territori lungo le coste nordoccidentali del Mediterraneo), popolo di antichissima origine e poco conosciuto presso i più..

La sezione locale dell’IISL offre quindi una speciale possibilità di incontro e di riflessione sull’antica popolazione che risiedeva nel territorio di Langhe, Roero e Monferrato – oggi patrimonio UNESCO, in occasione della Notte europea dei ricercatori 2021.

GLI ANTICHI LIGURI

Quella degli antichi Liguri era la popolazione che abitava nel nostro territorio durante l’Età del Ferro, prima della conquista romana, e che secondo il mito ha come capostipite mitologico il cigno. La leggenda si ricollega alla figura del re Cicno che, affranto per la morte del parente Fetonte che ha rubato il carro del Sole e dopo aver messo in serio pericolo la Terra e i suoi abitanti viene ucciso da un fulmine scagliato da Zeus e viene tramutato nella costellazione di questo animale che quando muore canta flebilmente.

Durante la prima ora della serata, tra le 21.00 e le 21.45 circa, all’interno dell’aula della chiesa di San Giuseppe si terrà la conferenza “Liguri: storia e mito delle nostre origini” articolata in 4 brevi interventi con presentazione multimediale:

CONFERENZA
dalle 21.00, nella chiesa di San Giuseppe
– Marco Mozzone “Origini e confini di un popolo antico addirittura per gli altri popoli antichi”
– Gualtiero La Fratta “La religione degli Antichi Liguri
– Umberto Colombo “Romani e Liguri a confronto, in armi e in panoplia”
– Gastone Gianmarco ” Le guerre romano-liguri”

RIEVOCAZIONE
Dalle 21.45 nel percorso archeologico sotterraneo
– Danilo Guasco l, rievocazione del guerriero ligure
– Bettina Winkler, rievocazione delle antiche vie di commercio dell’ambra, la preziosa resina fossile proveniente dal Nord Europa il cui commercio verso il resto della penisola era controllto dagli Antichi Liguri

LE ASSOCIAZIONI COINVOLTE

  • Sezione “Publio Elvio Pertinace” di Alba, Langhe e Roero dell’Istituto internazionale di Studi Liguri
  • Centro culturale San Giuseppe
  • Praefectura Fabrum
  • Ager Ligusticum
  • Lecste
  • Touta Brivernos

La rievocazione permetterà al pubblico di immergersi in un’atmosfera ancestrale, quando le antiche popolazioni Liguri abitavano i luoghi dove sarebbe sorta la città romana di Alba Pompeia. I rievocatori, vestiti in abiti storici tipici del periodo in esame, racconteranno al pubblico i tratti salienti dell’antichità ligure, i ruoli principali nella società autoctona e le caratteristiche generiche della vita tribale.

Inoltre, durante la seconda ora dell’evento sarà anche possibile salire sul campanile della chiesa, a piccoli gruppi (2 euro a persona),  per ammirare dall’alto la città di Alba e le colline che la circondano.

Per chi ne farà richiesta alla registrazione in entrata alla conferenza, sarà inviato attestato di partecipazione all’evento, con gli argomenti trattati e il numero di ore, utile per la formazione e l’aggiornamento dei docenti e come esperienza PCTO per gli studenti interessati

Per prenotare compila il modulo sottostante.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *