Roero Terra Ritrovata sulle note di Leucò

Giovedì 26 agosto alle ore 21.00, gli splendidi spazi barocchi della chiesa di San Giuseppe ad Alba hanno ospitato la presentazione dell’ultimo numero della rivista “Roero Terra Ritrovata”, notevole strumento di riscoperta e divulgazione dell’identità profonda delle colline a sinistra del fiume Tanaro, giunto alla quindicesima uscita, per un totale di oltre duemila pagine di storia, arte e cultura del territorio roerino.

A fare da intermezzo ai racconti degli autori degli articoli, sono state  le note e le parole  dei Leucò, un inedito ensemble roerino, che trova ispirazione per i propri pezzi dall’opera Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese.

I quattro pezzi interpretatati dal vivo per la prima volta, ad anteprima  quasi a sancire un abbraccio ideale tra le narrazioni delle Langhe e del Roero.

Dopo un’introduzione generale del direttore responsabile, Gian Mario Ricciardi e del coordinatore del comitato di redazione, Andrea Cane, prenderà parola anche il direttore dell’Associazione per il patrimonio UNESCO dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero Monferrato, Roberto Cerrato.

L’evento è stato organizzato dalla Fondazione San Giuseppe e dall’associazione culturale Spirito Roero, in collaborazione con Ambiente & Cultura – Alba Sotterranea.

 

GLI INTERVENTI E I TEMI

Gianmarco Gastone, autore dell’articolo Il Roero al tempo dei Romani.

Una panoramica sul  Roero in epoca romana, dai fatti politico-militari, alle città e alle campagne, senza dimenticare le vicende delle persone.

Paolo Destefanis, autore dell’articolo Con la spada e con la croce.

Un’indagine sui “santi combattenti della Legione Tebea nel Roero”, mistici con la spada, appartenenti a una legione composta esclusivamente da cristiani copti, il cui eco dalle sabbie d’Egitto del III secolo d.C. è giunto fino alle nostre colline e chiese.

Ettore Chiavassa, autore dell’articolo “O figlio di don Bosco o contadino”.

La storia di Antonio Giacone, classe 1897, riemersa dalle carte di famiglia, testimonia l’avvincente e dura vita di un uomo del Roero che trascorse tutta la sua vita di missionario salesiano in Amazzonia

Mario Deltetto, autore dell’articolo “Il Roero e la razza bovina piemontese”

Un approfondimento monografico su Alessandro Gioda, cattedratico ambulante del Comizio Agrario di mondovì, originario di Ceresole d’Alba, autore nei primissimi anni di studi determinanti per il futuro successo della Fassona, la razza bovina piemontese per eccellenza, oggi protagonista dell’offerta gastronomica.

Roberto Savoiardo, autore dell’articolo “Quei tipi che allora eravamo”.

Dai risvolti albesi e roerini del Sessantotto a una precisa disamina sulla storia del Gruppo spontaneo Insieme di Canale, che culminerà con il conflitto con la parrocchia e l’occupazione della C.C.A

Gian Mario Ricciardi, autore dell’articolo La Rosa d’Italia.

Con l’ausilio di nuove fonti e immagini d’epoca, si disvela la vita di Rosa Vercellana, più nota come la bela Rosin, contessa di Mirafiori e Fontanafrredda

LA RIVISTA ROERO TERRA RITROVATA

Roero Terra Ritrovata” è una sfida culturale ed editoriale tesa ad unire il territorio nel nome della salvaguardia della sua identità culturale e della diffusione delle sue vicende storiche.
La rivista fa parte di un ampio progetto di recupero della memoria locale attraverso studi, ricerche etnografiche, interviste, acquisizione di testimonianze e di documentazione fotografica riguardanti avvenimenti, personaggi e tradizioni legate ai ventitré Comuni del Roero.

La pubblicazione è curata dall’Associazione Culturale Spirito Roero, che opera in modo del tutto volontario e gratuito, sotto la direzione di Gian Mario Ricciardi, direttore responsabile. La redazione è composta da rappresentanti di quasi tutti comuni del Roero, da storici, da appassionati di storia locale e da giornalisti.

Particolare attenzione è data al coinvolgimento dei giovani: la redazione conta infatti un ampio numero di collaboratori tra i venti e i trent’anni, utili trait-d’union tra la Rivista e la popolazione locale, il cui apporto è di fondamentale importanza nel reperimento di fonti storiografiche non convenzionali quali fotografie, racconti orali e altre fonti di documentazione non ufficiali.

Le informazioni sono tratte dal sito della rivista, http://www.roeroterraritrovata.it/, per info e approfondimenti clicca qui.

LA MUSICA E LE PAROLE DEI LEUCO’

La presentazione è stata animata dall’inserimento di alcuni intermezzi musicali a cura del gruppo musicale “Leucò“, ensemble acustico costituito da musicisti dilettanti che hanno trovato nelle opere di Pavese uno spunto creativo per lo sviluppo del proprio progetto.

I brani sono un caleidoscopio e una commistione di generi e stili derivati dalla fusione artistica dei membri del gruppo. quasi tutti di provenienza roerina.

Alessandro Cristiano: Flauto Traverso

Luigi Allerino: voce

Massimiliano Fontana: voce

Valeriano Brero: chitarra

Mario Deltetto: chitarra

LOCANDINA

Per scaricare la locandina clicca qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.