Trasporto gratuito per partecipare alle attività didattiche!

Grande novità: per l’anno scolastico in corso l’Amministrazione comunale albese ha intenzione di mettere a disposizione degli istituti comprensivi della città di Alba il trasporto gratuito per partecipare agli spettacoli teatrali dedicati alle scuole organizzati dal Teatro Sociale G.Busca e per le attività didattiche proposte dal Museo civico F. Eusebio di Alba.

L’amministrazione comunale  provvederà nei prossimi  giorni a condividere con le scuole la bozza della convenzione da sottoscrivere con il gestore.

L’iniziativa afferisce al progetto “Come ti muovi ad Alba?

In occasione della Settimana Europea per la Mobilità e la giornata mondiale senza auto, il Comune di Alba ha presentato questa mattina una nuova campagna di comunicazione sul tema della mobilità sostenibile, denominata “Come ti muovi?”. Obiettivo della campagna è quello di incentivare i cittadini a mettere in atto delle “buone pratiche” di trasporto compatibili con l’ambiente e nel segno della sostenibilità. Alla conferenza stampa hanno preso parte il Sindaco di Alba, Maurizio Marello e l’Assessore ai trasporti e alla mobilità, Rosanna Martini.

 

La campagna si basa su un concetto molto semplice: essere più sostenibili negli spostamenti riduce il traffico urbano, migliora la qualità dell’aria e riduce i nostri consumi energici. E fa bene alla salute: per questo il World Business Council for Sustainable Development ha definito la mobilità sostenibile “un sistema di trasporti e servizi in grado di dare alle persone la possibilità di spostarsi in libertà, comunicare e stabilire relazioni senza perdere mai di vista l’aspetto ambientale e umano”. Ad Alba muoversi in modo sostenibile è possibile grazie all’utilizzo dei mezzi urbani, al Piedibus e alle numerose piste ciclabili presenti. E nell’opuscolo realizzato proprio in occasione della campagna, che verrà distribuito a tutte le scuole albesi, la mascotte Martin Pescatore (un volatile presente sulle rive del Tanaro) ci presenta in dettaglio tutte le possibilità di muoversi in modo green e rispettoso per l’ambiente. Infatti Alba può vantare ben tre percorsi piedibus per gli alunni della scuola primaria (scuola Sacco, Rodari e Coppino), oltre a 34 chilometri di pista ciclabili, di cui ben 21 presenti nell’area urbana. Infine i bus urbani, a disposizione di studenti e cittadini.

A completamento della campagna, sul tema della mobilità sostenibile sarà organizzato a breve un corso di formazione rivolto ai volontari che si occupano del Piedibus e ai docenti delle scuole albesi.

La campagna sulla mobilità sostenibile ha come target sia gli studenti, che devono raggiungere la propria scuola, che i genitori, che spesso e volentieri li accompagnano-spiega l’Assessore ai Trasporti e alla Mobilità Rosanna Martini-. Spesso si pensa che l’automobile sia il mezzo più comodo, veloce ed efficiente, ma esistono delle alternative molto più sostenibili di cui spesso sappiamo poco. Questa campagna serve proprio a far scoprire agli albesi i tanti mezzi sostenibili che la città offre e quindi a scegliere per i propri spostamenti un mezzo magari meno consueto ma che sicuramente ridurrà il nostro impatto sull’ambiente”.

Nuovi abbonamenti ridotti per giovani, studenti e famiglie residenti ad Alba

Con l’intento di favorire gli spostamenti in città con i mezzi pubblici l’Amministrazione comunale, grazie anche alla collaborazione con il consorzio GRANDA BUS, gestore del trasporto urbano della conurbazione di Alba, ha deciso non solo di non aumentare le tariffe del trasporto urbano ma anche di introdurre nuove agevolazioni tariffarie rivolte ai giovani, agli studenti e ai nuclei familiari numerosi.

Dal 1° settembre i giovani albesi di età compresa tra i 18 anni e i 26 anni non ancora compiuti hanno l’opportunità di attivare l’abbonamento mensile giovani al costo di 20 Euro (invece di 30 Euro)  con la possibilità di circolare sui bus di tutta la rete urbana.

Con il nuovo anno scolastico grandi le novità anche per  gli studenti.

Rimane confermato l’abbonamento annuale intero per tutti gli studenti al costo di Euro 240,00, valido da settembre a giugno su tutte le linee urbane e le corse scolastiche ed extrascolastiche.

La novità per i residenti è che da quest’anno è possibile attivare più abbonamenti annuali nello stesso nucleo familiare con tariffe ridotte e precisamente: euro 384,00 per due figli, Euro  504,00 per tre figli e Euro 600,00 per quattro o più figli che vanno a scuola.

Sempre per i residenti ad Alba sono state riviste e ampliate le fasce ISEE per ottenere abbonamenti studenti ridotti in particolare per famiglie con più figli in età scolare.

Il limite ISEE di € 10.632,94 per ottenere l’abbonamento annuale ridotto di euro 89,00  (con un risparmio del 63% sulla tariffa intera) è stato alzato fino ad € 12.000,00 in modo da agevolare le fasce più deboli. Sono state inoltre previste le seguenti ulteriori tariffe per l’attivazione di più abbonamenti nello stesso nucleo: euro 178,00 per due figli, Euro 198,00 per tre figli o più figli che vanno a scuola.

Inoltre è stata introdotta una nuova fascia ISEE da Euro 12.000,01 a Euro 14.000,00 con l’applicazione delle seguenti riduzioni: abbonamento annuale per un figlio al costo di Euro 140,00 anziché di 240 con un risparmio del 42%, abbonamento annuale per due figli al costo di Euro 224,00 e per tre o più figli al costo di Euro 294,00.

I nuovi abbonamenti introdotti per i giovani vanno ad aggiungersi all’abbonamento annuale pensionati in vigore del costo di € 22,50 invece della tariffa intera di Euro 274,00  che consente la libera circolazione su tutta la rete urbana a tutti i pensionati di vecchiaia e di invalidità residenti nel Comune di Alba, indipendentemente dal reddito posseduto. È stata poi confermata la gratuità per l’abbonamento per titolari di pensione sociale, assegno sociale o invalidi di guerra.

Per gli abbonamenti studenti con tariffe agevolate legati all’attestazione ISEE dovrà essere presentata la richiesta di riduzione all’Ufficio Trasporti del Comune di Alba di via G. Govone 11.

Elettrificazione Linea Alba Bra

Proseguono, rispettando i tempi programmati, gli interventi di elettrificazione della linea Alba – Bra.

Si è svolto lo scorso 16 settembre un sopralluogo tecnico che ha coinvolto i rappresentanti dei Comuni di Alba e di Bra, della Regione Piemonte e di Rete Ferroviaria Italiana. E’ stata l’occasione per fare il punto sui lavori eseguiti finora e sugli interventi in corso di esecuzione.

Confermata la riapertura della linea per il 25 settembre, sospesa al traffico ferroviario da aprile per consentire l’esecuzione dei cantieri. E’ stata, infatti, conclusa la fase dei lavori di abbassamento del piano ferroviario in uscita dalla stazione di Bra e i lavori di consolidamento e predisposizione all’elettrificazione nella galleria Fey. Conclusi anche, nella stazione di Monticello, tutti i lavori propedeutici all’installazione della nuova sottostazione elettrica.

Dalla stazione di Alba è stato avviato il cantiere per la costruzione dei plinti che sosterranno la linea di contatto e che si snoderà lungo tutta la linea. Insieme ai lavori di elettrificazione, RFI ha avviato interventi di riqualificazione di tutte le stazioni della linea.

Ad Alba e Bra è previsto l’innalzamento ad altezza 55 cm di tutti i marciapiedi di stazione, in linea con gli standard di servizio ferroviario metropolitani per facilitare l’accesso ai treni, l’inserimento di percorsi e mappe tattili per la clientela ipovedente e l’installazione di nuove luci a led ad alta efficienza energetica per l’illuminazione dei marciapiedi.

Completano le lavorazioni la nuova segnaletica di stazione, moderna e rinnovata, un nuovo standard per l’arredo urbano (panchine, cestini e posacenere) e l’implementazione del sistema di annunci al pubblico con nuovi monitor e teleindicatori di binario. Gli interventi sono già avviati ad Alba mentre inizieranno entro fine mese nella stazione di Bra.

Avviati anche gli interventi di sistemazione nelle stazioni intermedie (Mussotto, Pocapaglia, Santa Vittoria d’Alba e Monticello) con riqualificazione dei fabbricati stazione, sistemazione dei marciapiedi esistenti e nuove pensiline per l’attesa dei viaggiatori.

Importanti interventi anche nella fermata di Bandito dove è in corso di realizzazione un nuovo marciapiede, lato città, più lungo e direttamente collegato con il parcheggio antistante. Anche questo avrà tutte le caratteristiche dei marciapiedi al servizio del trasporto metropolitano per i viaggiatori a mobilità ridotta ed ipovedenti.

L’investimento complessivo è pari a 17,5 milioni di euro. La fine dei lavori e il collegamento diretto con Torino-Porta Susa rimane prevista per dicembre 2016.

Convenzione con le scuole

L’Amministrazione, in riferimento alle esigenze di mobilità manifestate dagli istituti comprensivi albesi per gli spostamenti nella conurbazione degli alunni per compiere attività didattiche e visite di istruzione, intende continuare a sostenere una parte dei costi per il noleggio dei bus pari al 40 % della spesa totale.

scuolabus

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *