IL MUSEO AD OCCHI CHIUSI: l’amore e il profumo al tempo dei Romani…

Per il giorno 13 APRILE 2012, il Civico Museo Eusebio di Alba e l’associazione Ambiente & Cultura organizzano una serata dedicata all’intensa passione che il popolo romano aveva per i profumi e la cosmesi.

A partire dalle ore 20,30 le porte del museo si apriranno per accogliere i visitatori che, avvolti dalle note profumate di fragranze in voga nell’antichità, saranno accompagnati alla scoperta della storia del profumo e dei miti ad essa legati.

Si inizierà con una visita olfattiva alla mostra ”Ornamenta femminili ad Alba e nel Cuneese in età antica” e alla sezione di archeologia romana del museo: nelle sale essenze e olii profumati inebrieranno l’aria e una guida racconterà i miti e le leggende riguardanti il profumo.

La visita dura circa 50 minuti, pertanto verranno effettuati tre turni di visita (alle 21,00, 21.45, 22.30).

Contemporaneamente l’atrio del museo sarà trasformato in un projection corner dove verrà proiettato un documento video di approfondimento sulla cosmesi e l’igiene dei romani.

Infine per coloro che volessero cimentarsi nella produzione di un olio profumato, dalle ore 22,00 sarà possibile partecipare al laboratorio “La bottega del profumiere romano”: seguendo le antiche ricette si potrà produrre un’ampolla di unguento, scegliendo fra la fragranza creata da Cleopatra stessa oppure il seducente aroma con cui era solito profumarsi Giulio Cesare.

Ingresso soggetto a quota contributiva. Per le condizioni cliccare qui.

I posti sono limitati pertanto la prenotazione è vivamente consigliata. Per registrarsi cliccare qui. Inoltre ci si può prenotare mandando una mail all’indirizzo info@ambientecultura.it oppure contattando il numero 339- 7349949 (solo sms).

Chi non dispone di prenotazione è invitato a registrarsi tra le 20.45 e le 21.00

Tutte le attività si svolgono presso il Civico Museo “F. Eusebio”, via Vittorio Emanuele II 19, Alba, Cn (cortile interno della Maddalena, in fondo a destra).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *