Il feroce coccodrillo del Ticino… in Val Maira 250 milioni di anni fa!

Il 22 settembre per il secondo aperitivo col fossile in museo, il geologo e guida naturalistica Enrico Collo (per maggiori informazioni: www.naturacoccitana.it) ci parlerà dell’importante ritrovamento sull’Altopiano della Gardetta delle orme fossili di un Ticinusuchus ferox (letteralmente “il feroce coccodrillo del Ticino“), presso il comune di Canosio in Val Maira. Sebbene il nome porti in inganno, questo rettile di quasi 250 milioni di anni fa è un progenitori dei dinosauri, e non degli attuali coccodrilli.

Ticinosuchus ferox – illustrazione National Geographic

Posti limitati. Per prenotare clicca qui

Il rettile, già attestato per il varesotto (per approfondire clicca qui) ha calcato quello che milioni di anni dopo sarebbe diventato il duro manto di roccia alpina.

E’ stato proprio Enrico Collo, durante una passsegiata nel 2008 a imbattersi per primo nelle impronte fossili del rettile: all’importanza della scoperta ha fatto seguito una rapida identificazione della specie animale e l’inizio di un’intensa opera di valorizzazione.

Tutto l’altopiano infatti  parla nei suoi diversi tipi di roccia, di tutte le epoche geologiche trascorse: la catena alpina, infatti, per chi sa leggerla con gli occhi dell’esperto di storia geologica è un libro aperto sulle epoche trascorse.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *