figura (24)

Spillone in bronzo e tazza carenata

La penultima sala dedicata alla sezione di archeologia preistorica, accompagna il visitatore alla scoperta dei rituali funerari durante la media Età del Bronzo. Di notevole importanza è l’esposizione di un a sepoltura rinvenuta nella zona dell’attuale Corso Piave e che all’epoca doveva essere destinata a necropoli. All’interno della tomba, si possono osservare i resti ossei di un individuo maschile deposto in posizione supina, adagiato probabilmente all’interno di un tronco o di una stretta cassa di legno, con il cranio reclinato sulla spalla, il braccio destro disteso lungo il fianco, il sinistro ripiegato sul bacino, le gambe parallele.

Il defunto è stato seppellito avvolto in un mantello, fermato sulla spalla da uno spillone e, in prossimità dei piedi, è stata collocata una piccola tazza, contenente probabilmente idromele, birra o altra bevanda fermentata di bacche (more, sambuco, corniolo, uva selvatica …). A partire dalla media età del Bronzo nelle tombe di guerrieri è frequente la collocazione di vasi collegati al simposio e al banchetto (calderoni, tazze, colini e situle); essi costituiscono probabilmente un riflesso nel rituale funerario dell’importanza attribuita a particolari momenti di socializzazione, di cui il banchetto e la bevuta comunitaria rappresentavano un modo per sottolineare rapporti di potere e di prestigio personali.

Gli oggetti esposti nelle vetrine testimoniano, invece, la pratica di un altro rituale funerario: la cremazione, con la raccolta dei resti ossei e del corredo all’interno di cinerari di ceramica. Le urne, in alcuni casi coperte da una lastra di pietra, erano collocate in pozzetti scavati nel terreno; talvolta l’impiego delle lastre aveva lo scopo di determinare una struttura di protezione, che in alcuni casi arriva a definire una cassetta litica. Lastre di copertura e segnacoli costituivano elementi a vista, che consentivano l’identificazione delle sepolture per una complessa sfera di rituali che non si esauriva con il momento della deposizione del cremato, ma si protraeva nel tempo con attività cultuali in memoria dei defunti. Le sepolture non erano disposte a file parallele, secondo il rituale dei Campi d’Urne, ma sembrano articolarsi a nuclei sparsi, che verosimilmente rispecchiano raggruppamenti di clan famigliari.

ipotesi dell'immanicatura della spada in bronzo, offerta di fondazione del sepolcreto

ipotesi dell’immanicatura della spada in bronzo, offerta di fondazione del sepolcreto

Nella necropoli si sono rinvenute numerose fosse con frustoli carbonizzati, frammenti di ossa combuste di animali e parti di recipienti di uso domestico riferibili ad uno stesso contenitore, probabilmente frantumato intenzionalmente. Probabilmente destinate ad accogliere i resti di offerte vegetali e animali collocate sul rogo, le fosse indiziano la presenza di riti e di culti che potevano svolgersi in occasione della sepoltura o anche in momenti successivi.

Una spada di bronzo, rinvenuta isolata al limite nord-occidentale del sepolcreto, spezzata in due parti ed inserita verticalmente all’interno di una fossa stretta e allungata, quasi la traccia di un palo, sembra potersi interpretare come un’offerta di fondazione nel momento in cui veniva destinata all’utilizzo funerario l’area pianeggiante a ridosso delle colline.

 

  • Il Museo Civico archeologico e di scienze naturali Federico Eusebio costituisce la tappa finale di tutti i tour di “Alba Sotterranea. Il passato è sotto ai tuoi piedi”.
  • E’ inoltre il fulcro di un’ampia offerta didattica (oltre 150 le attività proposte) interessante per ogni settore di insegnamento e per istituti scolastici di ogni ordine e grado: per leggere la presentazione dell’offerta, scaricare il catalogo o prenotare “Il museo per la scuola: scegli tra 150 attività”
  • Se invece sei interessato a una visita guidata per un gruppo al museo ( o a una delle sue sezioni) compila il modulo che trovi in fondo a questa pagina.

 

Prenotazione per gruppi (non per scolaresche, per scolaresche vedi sezione DIDATTICA) // BOOKING FOR GROUPS

Compila e inoltra questo modulo e la tua richiesta di prenotazione sarà presa in carico. ATTENZIONE: - Se dopo l'invio del modulo di prenotazione sei reindirizzato a una pagina di ringraziamento, la prenotazione è andata a buon fine. Riceverai nel giro di pochi istanti una mail automatica di riepilogo all'indirizzo da te indicato (SI PREGA di controllare il filtro antispam, in caso di mancata ricezione). - Se il modulo inviato è mancante di un dato obbligatorio o compilato erroneamente, dopo l'invio si rimane invece sulla medesima videata e il modulo evidenzia in rosso la sezione da correggere. // FILL OUT AND SUBMIT THIS FORM AND YOUR BOOKING REQUEST WILL BE TAKEN CARE OF. ATTENTION: - IF AFTER SENDING THE BOOKING FORM YOU ARE REDIRECTED TO A THANK YOU PAGE, THE BOOKING WAS SUCCESSFUL. YOU WILL RECEIVE IN A FEW MOMENTS AN AUTOMATIC SUMMARY EMAIL ON THE MAIL ADDRESS YOU INDICATED (PLEASE CHECK THE SPAM FILTER, IN CASE OF NON-RECEIPT). - IF THE FORM SENT IS MISSING A MANDATORY DATA OR FILLED IN INCORRECTLY, AFTER SENDING IT REMAINS ON THE SAME SCREEN AND THE FORM HIGHLIGHTS THE SECTION TO BE CORRECTED IN RED.
  • GG slash MM slash AAAA
  • GG slash MM slash AAAA
    Indicare una seconda data nel caso in cui la prima non sia disponibile.
  • :
  • I tuoi dati

  • Inserire il proprio nome e cognome in forma estesa e completa./. // ENTER YOUR NAME IN AN EXTENDED AND COMPLETE FORM.
  • Es. numero di ingressi omaggio, eventuali soglie (under, over, ...)
  • Indicare ad esempio la presenza di un alunno disabile o altre eventualità specifiche.
    Vuoi essere aggiornato sulle nostre proposte e sui nostri eventi, attività didattiche e progetti? Vuoi conoscere i risultati delle nostre attività istituzionali rivolte ai beni culturali e ambientali? Iscriviti alla nostra Newsletter. Inviamo una mail al mese con tutte le novità ed è comunque possibile disiscriversi in qualunque momento.
    Il trattamento dei dati forniti è finalizzato all'espletamento del servizio richiesto (eventi culturali, mondo della scuola, proposte itinerari). I dati non saranno comunicati e/o diffusi a terzi dalla nostra associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo ma necessario per l'espletamento del servizio. La conservazione dei dati sarà effettuata dal titolare fino a revoca del servizio da parte dell'interessato o fino a conclusione del servizio stesso. L'interessato ha diritto di accesso ai dati, alla loro rettifica, cancellazione e limitazione al trattamento per motivi legittimi e che per l'esercizio di tali diritti ci si potrà rivolgere a info@ambientecultura.it.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *