fig25

Oggetti della vita quotidiana

La sala ospita oggetti che gettano luci nella vita quotidiana e domestica  dell’antica città.

Per prima cosa, si possono osservare alcuni esempi di balsamari vitrei, botticini realizzati prevalentemente in vetro, e talora in altri materiali, destinati a contenere olii ed unguenti profumati oppure sostanze medicinali.

Le loro forme, che variavano in base alle funzioni, erano caratterizzate da un lungo collo cilindrico e da un corpo globulare o piriforme; per mescolare ed estrarne l’unguento venivano utilizzate le verghette o specilli, bastoncini in vetro fuso lisci o attorcigliati, talvolta decorati con spirali di filamenti bianchi opachi.

Oltre a queste tipologie sono presenti anche balsamari configurati a dattero e a colombina.

Molti di questi oggetti sono legati al mondo della cosmetica e alla concezione che di essa avevano i Romani.

fig44

Vasellame in ceramica invetriata rappresentante il mito di Ercole

Degne di attenzione, nonostante la loro frammentarietà, sono le coppe in ceramica invetriata: tra di esse, spiccano i frammenti decorati con rilievi raffiguranti tre delle imprese di Ercole (la lotta contro il cinghiale di Erimanto, contro l’Idra di Lerna e contro l’Amazzone) che dovevano appartenere ad una coppa emisferica che verosimilmente presentava l’intero ciclo delle sue dodici fatiche. Un’altra coppa, anch’essa decorata a rilievo, raffigura animali fantastici di ambiente marino.

Particolarmente curiosa risulta l’olletta a pareti sottili, su cui sono stati applicati elementi plastici a formare la caricatura di un volto umano (detta forma antroposopa).

Tra gli oggetti metallici si distinguono ornamenti e utensili in bronzo, quali una fibula, un orecchino, un’armilla, uno specchio ed un cucchiaio.

La vetrina successiva presenta, sui ripiani superiori, alcuni frammenti relativi a sculture in marmo di diverse misure e tipologie, tra i quali spiccano per la raffinatezza del modellato parte di un’erma che raffigura, probabilmente, una Menade e un piede di statua femminile con sandalo infradito.

Nel ripiano inferiore è, invece, collocato un cospicuo nucleo di lucerne in terracotta.

La maggior parte di queste appartengono alla tipologia detta “a volute” e sono decorate sul disco con figure a rilievo di soggetti diversi: maschere teatrali, quadrupedi, pesci, altari con fiaccole accese, vasi e gladiatori. Altre sono del tipo “a disco” con decorazione floreale e “a firma” (Firmalmpen), così chiamate perché recano impresso sul fondo esterno il marchio dell’officina produttiva.

Tra i bolli impressi attestati ricordiamo FORTIS, COMVUNI, ATIMETI, STROBILI

  • Il Museo Civico archeologico e di scienze naturali Federico Eusebio costituisce la tappa finale di tutti i tour di “Alba Sotterranea. Il passato è sotto ai tuoi piedi”.
  • E’ inoltre il fulcro di un’ampia offerta didattica (oltre 150 le attività proposte) interessante per ogni settore di insegnamento e per istituti scolastici di ogni ordine e grado: per leggere la presentazione dell’offerta, scaricare il catalogo  o prenotare clicca qui
  • Se invece sei interessato a una visita guidata per un gruppo al museo ( o a una delle sue sezioni) compila il modulo che trovi in fondo a questa pagina

 


Prenotazione per gruppi (non per scolaresche, per scolaresche vedi sezione DIDATTICA)

ATTENZIONE: SE NON SI VIENE INDIRIZZATI SULLA PAGINA DI RINGRAZIAMENTO LA PRENOTAZIONE NON E' ANDATA A BUON FINE. Compila questo modulo per prenotare un'evento.
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
    Indicare una seconda data nel caso in cui la prima non sia disponibile.
  • :
  • I tuoi dati

  • Es. numero di ingressi omaggio, eventuali soglie (under, over, ...)
  • Indicare ad esempio la presenza di un alunno disabile o altre eventualità specifiche.
    Vuoi essere aggiornato sulle nostre proposte e sui nostri eventi, attività didattiche e progetti? Vuoi conoscere i risultati delle nostre attività istituzionali rivolte ai beni culturali e ambientali? Iscriviti alla nostra Newsletter. Inviamo una mail al mese con tutte le novità ed è comunque possibile disiscriversi in qualunque momento.
    Il trattamento dei dati forniti è finalizzato all'espletamento del servizio richiesto (eventi culturali, mondo della scuola, proposte itinerari). I dati non saranno comunicati e/o diffusi a terzi dalla nostra associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo ma necessario per l'espletamento del servizio. La conservazione dei dati sarà effettuata dal titolare fino a revoca del servizio da parte dell'interessato o fino a conclusione del servizio stesso. L'interessato ha diritto di accesso ai dati, alla loro rettifica, cancellazione e limitazione al trattamento per motivi legittimi e che per l'esercizio di tali diritti ci si potrà rivolgere a info@ambientecultura.it.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.