Il complesso di San Francesco, sede del museo

Il museo civico di Cuneo è un punto di riferimento per la storia e le tradizioni locali; ospita infatti sia reperti archeologici provenienti dal territorio circostante, raccolti negli anni ’30 dal braidese Euclide Milano, appassionato di storia locale, sia collezioni relative al folklore. Sorge all’interno del complesso monumentale di San Francesco, una delle rare testimonianze architettoniche del periodo medievale- risale infatti al XIII secolo- a Cuneo.

Il percorso museale prevede una sezione dedicata alla preistoria ed alla protostoria, con reperti provenienti dal territorio circostante. Tra questi, si segnalano quelli delle Grotte di Aisone (CN), sito di età neolitica (VI-inizio I millennio a.C.) collocato nel Parco Naturale delle Alpi Marittime. Nella Sala delle Bifore, i materiali, provenienti da Cuneo, Busca, Castelmagno e Caraglio, testimoniano invece la romanizzazione dell’area. Proseguendo oltre, si possono ammirare, nelle stanze adiacenti il gran salone, in cui è collocato il sipario del teatro Toselli, reperti altomedievali: si segnala, in quest’ambito, l’allestimento dedicato alla necropoli longobarda di Sant’Albano Stura.

Sono invece le celle affacciate sul chiostro ad ospitare la sezione etnografica del museo, che documenta la vita quotidiana nel Piemonte degli ultimi secoli: sono infatti esposti pezzi quali abiti di inizio ‘900, accessori di XVIII secolo, oltre a mobili, biciclette ed insegne di negozi, in legno o ferro battuto.

L’allestimento per la necropoli di Sant’Albano Stura

APPROFONDIMENTI E VISITE

Collocato all’interno del complesso religioso di San Francesco (via Santa Maria 10, Cuneo; coordinate Lat. 44°23’40.27″N, Long. 7°33’0.65″E), il museo è aperto alle visite dal martedì alla domenica, dalle ore 15:30 alle 18:30; è inoltre aperto al pubblico nei giorni festivi, ad eccezione del 25 dicembre e del 1 gennaio. Le visite guidate sono comprese nel prezzo del biglietto d’ingresso, pari a 3 €.

Clicca qui per la mappa